Associazione cavalieri Macomer


Vai ai contenuti

borsa turismo

tradizioni



B.I.T.A.S.

Borsa Internazionale del Turismo Attivo in Sardegna
15 16 17 18 marzo 2010



Tra i vari segmenti del turismo attivo non potevano mancare le proposte escursionistiche dell'Associazione Cavalieri di Macomer. Archeologia, storia della cultura rurale ed equestre unita all'offerta delle produzioni agroalimentari del Consorzio Produttori del Marghine, hanno arricchito il ventaglio di proposte di un centro Sardegna che è pronto ad accogliere i visitatori. La presenza alla BITAS di due organismi rappresentativi del turismo escursionistico, delle eccellenze agroalimentari e dell'artigianato locale costituscono il chiaro esempio di un territorio che vuole unire le forze per andare incontro ad una domanda turistica sempre più esigente.










Le contrattazioni tra domanda e offerta turistica hanno registrato un trend di vacanze che nel segmento del turismo sportivo va dai tre ai sette giorni di permanenza. Dare la percezione di un'offerta completa è stato sicuramente un punto di forza. la mattinata si è svolta con appuntamenti con i tour operator presi online, mentre nella serata le libere contrattazioni hanno dato il tempo un pò a tutti gli operatori di visitare i punti espositivi dell'agroalimentare.






IndietroPlayAvanti



Sia i Buyer nazionali che esteri, durante le contrattazioni hanno dato dimostrazione di conoscere bene il sistema Sardegna, ogni loro domanda conteneva i numeri di riferimento: vitto alloggio, posti disponibili, livello di ospitalità, tipologia di servizi e di attrattive locali. Una tour operator inglese molto interessata alle escursioni equestri e ai prodotti locali, dopo qualche minuto di difficoltà nella conversazione (parlava solo l'inglese) alla notizia del sito e delle broschure tradotte nella sua lingua, ha chesto se avevamo la possibilità di tradurre le sue email ed eventualmente i contatti con skipe. Una signora danese ci ha chiesto se la nostra offerta era orientata solo a gruppi di persone perchè la sua clientela era composta prevalentemente da famiglie.





Le impressioni sulla manifestazione sono state decisamente positive e i preziosi contatti saranno sicuramente l'inizio di nuove iniziative da parte dell'Associazione cavalieri.


Torna ai contenuti | Torna al menu
'